VINO: CANTINE ABRUZZESI PROTAGONISTE IN GRAN BRETAGNA

Pescara, 28 set. Il vino abruzzese lancia la sfida al mercato inglese. Si chiama “Abruzzo in 50 Wines”, il progetto promosso dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, presentato questa mattina nella sede di Pescara della Regione Abruzzo, in collaborazione con il Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo e cofinanziato con i fondi del Psr Abruzzo 2014-2020; il progetto ha coinvolto, da aprile a luglio di quest’anno, 40 aziende vitivinicole. Per quattro mesi i 50 vini, selezionati da un panel di esperti degustatori inglesi, sono stati protagonisti di iniziative ideate con l’obiettivo di rinnovare l’interesse nei consumatori e nei buyers britannici verso le Doc abruzzesi (Doc Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo e la Doc Villamagna). Il progetto ha riguardato, in particolare, cene tematiche (a Londra), eventi B2B e B2C nella prestigiosa location della OXO Tower Wharf, sulle rive del Tamigi, pubblicazioni sulla stampa britannica e incoming in Abruzzo (sei gruppi, per un totale di una trentina di persone tra buyer e giornalisti, hanno visitato le 40 aziende agricole coinvolte nel progetto). “L’iniziativa ‘Abruzzo in 50 Wines’ ha riscosso un grande successo oltremanica – ha detto l’assessore alle politiche agricole, Dino Pepe – incarnando in pieno gli obiettivi della sottomisura 3.2 del Psr che, con una dotazione finanziaria di 1,5 milioni di euro (per il 2017), sostiene le attività di informazione e promozione a favore dei prodotti a Dop, Igp e biologici e consente alle aziende di partecipare alle principali fiere di settore e realizzare importanti campagne nei principali mercati dell’Unione europea. La Gran Bretagna è tra i primi 5 Paesi al mondo per il consumo di vino. Si tratta di un mercato consolidato e in continua crescita nel quale ci auguriamo che le Doc abruzzesi possano trovare sempre più spazio. Raccontare il territorio attraverso il vino – ha concluso l’assessore Pepe – è un’azione che oggi sta raccogliendo risultati straordinari e noi continueremo a percorrere questa strada”.

CRESCE EXPORT VINO ABRUZZESE IN PRIMO TRIMESTRE. Cresce il dato dell’export dei vini abruzzesi nel primo trimestre del 2017. Secondo l’assessore alle politiche agricole, Dino Pepe, la vendita nei principali mercati esteri, rispetto al 2016, è cresciuta del 10 per cento. “Il dato è rilevante – ha detto l’assessore a margine della conferenza stampa di presentazione del progetto ‘Abruzzo in 50 Wines’ – siamo passati dall’8 per cento registrato nel primo trimestre 2016 al 10 per cento del 2017. Il vino si conferma il migliore ambasciatore della nostra regione nel mondo e le attività presentate dal Consorzio di Tutela sono azioni concrete che contribuiscono ad accrescere la visibilità e l’immagine dei nostri prodotti di eccellenza e della nostra regione e consentiranno alle imprese di esplorare nuovi mercati o rafforzare la loro presenza in quelli dove sono già presenti da tempo”.