PSR – 20 MILIONI DI EURO A 239 NUOVI GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI

Pubblicata la graduatoria del “Pacchetto Giovani”. In arrivo un nuovo bando

E’ stata pubblicata oggi la graduatoria del “Pacchetto Giovani” del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Lo ha reso noto l’Assessore Regionale alle Politiche Agricole Dino Pepe.
“Grazie alle risorse del PSR, – ha commentato l’Assessore – l’agricoltura abruzzese si arricchisce di nuovi talenti e nuovi progetti: 239 giovani potranno investire e realizzare i propri sogni imprenditoriali contribuendo ad un importante ricambio generazionale e aprendo nuove prospettive per il settore primario della nostra regione.”
“Desidero rivolgere il mio più caloroso augurio a tutti i giovani che, grazie a questa opportunità, realizzeranno i loro progetti puntando sull’innovazione, sulla multifunzionalità e sull’efficienza energetica delle proprie aziende nonchè investendo su certificazioni delle produzioni rientranti in regimi di qualità.”
Il bando aveva registrato un boom di adesioni. Una partecipazione così rilevante testimonia come i giovani, grazie alle strategie messe in campo dalla Regione, abbiano riscoperto il comparto agricolo. Oggi, in Abruzzo, l’età media degli imprenditori agricoli è di 64 anni e le azioni messe in cantiere con le opportunità del PSR 2014-2020 puntano proprio a valorizzare le giovani generazioni, che possono promuovere l’innovazione nel comparto rurale.
I vincitori del bando usufruiranno di un premio per lo start-up di impresa di 50 mila euro, che sale a 60 mila euro per chi opera in area disagiata, a cui si aggiungerà un contributo in conto capitale per gli investimenti di ammodernamento aziendale, variabile dal 40 al 60% della spesa ammissibile, e per un importo massimo di 30 mila euro.
“Oggi è stato raggiunto un obiettivo molto importante – ha proseguito Pepe – ma non possiamo assolutamente fermarci qui. Sentiamo la responsabilità di incentivare ulteriormente questo “progetto” per i giovani e siamo già pronti a pubblicare un nuovo bando con nuove risorse finanziarie, oltre 10 milioni di euro, nella prima metà di ottobre, con un obiettivo strategico da rispettare che abbiamo concordato con la Commissione Europea: arrivare al 2020 con 700 nuovi giovani insediati in agricoltura. Innovazione, multifunzionalità e diversificazione delle attività; queste le parole chiave che lanciamo ai nostri giovani abruzzesi: il progetto di agricoltura 3.0 è appena iniziato.”