PESCA – PEPE: “DAL FEAMP 2014-2020 18 MILIONI DI EURO ALL’ABRUZZO PER LA PESCA”

“4 milioni in più della vecchia programmazione. A breve i primi bandi.”

“Via al nuovo Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP)”. L’Assessore Regionale alla Pesca, Dino Pepe, annuncia con grande soddisfazione che, nella seduta odierna, la Giunta ha preso atto dell’Accordo Multiregionale per l’attuazione degli interventi previsti dal fondo per la pesca.
Il Programma del FEAMP era stato approvato dalla Commissione Europea il 25 novembre 2015: successivamente le Regioni ed il Ministero delle Politiche Agricole hanno avviato le procedure per la ripartizione del fondo tra lo Stato e le singole regioni.
“La Commissione Politiche Agricole ha approvato il riparto delle risorse complessivamente assegnate alle Regioni, – spiega Pepe – assegnando all’Abruzzo una disponibilità di € 17.856.634 di contributo totale per l’intero periodo di programmazione 2014/2020.”
“E’ un ottimo risultato che vede un aumento rilevante delle somme destinate alla nostra regione: saranno disponibili infatti 4 milioni di euro in più per le marinerie abruzzesi segnando un +29% rispetto alla programmazione 2007-2013.”
Il FEAMP ha delle priorità di assoluta importanza: innanzitutto promuovere una pesca e un’acquacoltura competitive, sostenibili sotto il profilo ambientale, redditizie sul piano economico e socialmente responsabili; inoltre vuole favorire l’attuazione della Politica Comune della Pesca e promuovere uno sviluppo territoriale equilibrato e inclusivo delle zone di pesca e acquacoltura;
Anche la Regione farà la sua parte. Infatti l’Assessore sottolinea che il Fondo di 17.856.634,00 € è cofinanziato da risorse comunitarie, statali e regionali: “il bilancio regionale – conclude Pepe – metterà a disposizione il 16% della dotazione complessiva (€ 2.666.326,00), mentre lo stato impegnerà per l’Abruzzo 6.221.427,00 (34% della quota); il restante 50% è costituito da fondi europei. A breve la Regione pubblicherà i primi bandi previsti dal programma, relativi alla selezione dei nuovi Gruppi di azione costiera, denominati Flags nel periodo 14/20”