Pepe: “sono due anni che Marsilio e Co. prendono in giro i balneatori abruzzesi! Mentre arrivano milioni di euro per il Napoli Calcio ancora non ci sono notizie su ripascimenti e contrasto all’erosione”

L’articolo apparso oggi sui quotidiani a firma di alcuni balneatori e del Comitato Anti-Erosione di Alba Adriatica ci offre la possibilità di fare delle precisazioni, alquanto necessarie, per ristabilire la verità delle cose” dichiara l’ex Assessore Regionale, Dino Pepe. “Ad oggi infatti la Giunta Marsilio e il Sottosegretario Umberto D’Annuntiis continuano a parlare di risorse stanziate per combattere il fenomeno dell’erosione costiera, ma nel frattempo, esattamente tra pochi giorni, saranno trascorsi 2 anni dall’insediamento dell’attuale maggioranza di centrodestra alla guida dell’Abruzzo e gli operatori balneari non hanno visto né un euro di rimborso per le mareggiate, né i ripascimenti tanto criticati in passato dal Sottosegretario quando era all’apposizione ne’ tantomeno le scogliere!”.

E’ ormai chiaro ai balneatori, offesi dalle mareggiate e dai continui rimpalli di responsabilità messi in atto dall’attuale governance regionale, che le risorse pari a un milione di euro, impegnate e stanziate su mia proposta approvata a maggio 2020 e votata dall’intero Consiglio Regionale, non vedranno la luce a breve visto che, come sottolineato dagli articoli usciti oggi, questi imprenditori ancora non hanno ricevuto nulla, nemmeno una semplice comunicazione sulla procedura che tra l’altro deve essere ancora regolamentata! Purtroppo è palese – tuona il Consigliere Pepe – che i tempi della Giunta Marsilio mal si conciliano con le impellenti necessità dei balneatori e di chi vive di questo importantissimo comparto”. 

Al contrario tutti hanno notato quanto il centrodestra regionale è invece stato solerte nel concedere al Napoli Calcio la somma, impressionante, di 6,4 milioni e basta paragonarla alle somme stanziate invece per ripascimento e danni dalle mareggiate per avere l’esatta dimensione del valore che voi attribuite agli operatori del settore” sottolinea il Vice-Capogruppo Regionale del Partito Democratico. “Un atteggiamento questo che grida vendetta, irriguardoso e irricevibile da parte di una categoria che partecipa con grandi sacrifici alla crescita della nostra Regione, che paga tasse e produce occupazione, ma che non riesce ad avere la stessa considerazione di una squadra di calcio della regione Campania!”.

Per quanto concerne invece i ripascimenti e la relativa spiaggia di alimentazione programmata da questa Giunta lenta e disattenta, teniamo a precisare che solo oggi, 2 febbraio 2021, a pochi mesi dall’avvio della stagione balneare, la pratica è arrivata al Comitato VIA e quindi ci saranno 45 giorni per presentare le dovute osservazioni. Pratiche che prevede tra le altre cose la collocazione di 2 pennelli che insieme al ripascimento in passato sono stati sempre e solo criticati mentre oggi è l’unica soluzione! Quindi si continua con pennelli e ripascimento come in passato, con l’unica novità che i pennelli adesso saranno realizzati direttamente ad Alba Adriatica” conclude Dino Pepe. “Infine ci tengo a sottolineare come questa Legislatura, visti anche i problemi legati alla pandemia, avrà a disposizione risorse che in passato nessuna Giunta, né di centrodestra né di centrosinistra, si è mai sognata di avere e che i cittadini, gli operatori economici e i portatori di interesse auspicano non vengano spese con la stessa leggerezza avuta finora (Napoli Calcio e Festival dei Cartoni Animati), ma che siano usati per affrontare in maniera seria i problemi, nella consapevolezza che non avremmo un’altra occasione simile”.