La V° Commissione approva all’unanimità la risoluzione del Consigliere Pepe per istituire un sussidio per i mesi estivi a favore delle lavoratrici e dei lavoratori degli appalti dei servizi mensa, di pulizia e di assistenza scolastica per i disabili nelle scuole della Regione Abruzzo

La V° Commissione (Lavoro e Formazione, Salute, Sicurezza Sociale, Cultura) ha approvato all’unanimità la risoluzione presentata dal Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe, che aveva per oggetto “Disposizioni urgenti a favore delle lavoratrici e dei lavoratori degli appalti dei servizi mensa, di pulizia e assistenza scolastica per i disabili nelle scuole della Regione Abruzzo”.

 

Sono molto soddisfatto per questo voto unanime della V° Commissione e del sostegno dimostrato dai colleghi consiglieri, che ringrazio, verso questa battaglia messa in campo in favore degli oltre 2 mila lavoratori abruzzesi che, da quasi cinque mesi, complice l’emergenza Covid 19, hanno perso il loro lavoro e non possono beneficiare di nessun ammortizzatore sociale” dichiara l’ex Assessore Regionale. “Ora la palla passa al Governatore Marsilio ed alla Giunta che si dovranno impegnare, con la massima tempestività, come chiesto a gran voce in Commissione, per prevedere uno specifico intervento della Regione Abruzzo che consenta di riconoscere, in questa fase, un sussidio “una tantum” non inferiore a 500 euro per i tre mesi di sospensione estiva ai lavoratori e alle lavoratrici delle mense, delle pulizie scolastiche e dei servizi di assistenza scolastica per i disabili sospesi dal rapporto di lavoro e privi di qualsivoglia strumento di sostegno al reddito messo a disposizione dalla normativa vigente”.

 

Ringrazio i sindacati e i sindaci – conclude Pepe – che hanno chiesto a gran voce l’impegno della Regione considerata la fragilità e la precarietà di questi lavoratori. Ringrazio il Presidente della V° Commissione Quaglieri e i colleghi perché hanno sostenuto questa iniziativa in questo settore strategico. A breve riapriranno le scuole abruzzesi ed è fondamentale garantire un futuro sereno e stabile a questi operatori che garantiscono un servizio vitale per i nostri ragazzi e per l’attività scolastica”.