Grande entusiasmo dei ragazzi all’avvio della campagna educativa alimentare “Il Mare a Scuola” del Flag Costa Blu che ha fatto visita questa mattina alla scuola primaria del comune di Tortoreto, presso la Scuola “Secondaria I Grado” di Piazza Matteotti e alla Scuola Primaria Cesare Battisti del Comune di Martinsicuro, coinvolgendo circa 70 ragazzi per plesso.

L’incontro ha avuto la durata di un’ora, durante la quale è stato proiettato un video dell’O.P. VO.CO.TER che illustra la filiera della Vongola Costa del Teramano, che ha suscitato la curiosità dei ragazzi e dato il via a diverse domande. Inoltre sono state coinvolte le seguenti figure: l’Assessore Pesca ed Economia del Mare Regione Abruzzo, Dino Pepe; il Presidente del Flag Costa Blu, Nino Bertoni; la Responsabile Animazione, Biologa Nutrizionista Barbara Zambuchini; gli Operatori del Settore Pesca es. OP Abruzzo Pesca, OP VO.CO.TER, Consorzio Co.Ge.Vo, Piccola Pesca Presisdente Martinpescatori Franca Ferreri e Miticoltori Cristian Di Pietro Off Shore, Giulianova e Sivio D’Apice, Mitilpesca; l’Amministrazione Comunale di Tortoreto, il Vice Sindaco Francesco Marconi, i Consigliere alla Pubblica Istruzione Cimini Dolores e alle Politiche Sociali Massimo Figliola; la Dirigente Scolastica di Tortoreto prof. Angela Mancini; l’amministrazione Comunale di Martinsicuro, il Vice Sindaco Pinuccia Camaioni e il Consigliere Riccardo Fedeli.

“La Campagna Educativa Alimentare “Il Mare a Scuola” – ha sottolineato il Presidente del Flag Costa Blu, Nino Bertoni – è finalizzata a: far conoscere il pescato fresco locale, “povero e massivo” (quali sono i tipi di pesce esistenti nel nostro mare!), e quello allevato nella Regione Abruzzo. I pesci di stagione sono quelli che non si trovano in fase riproduttiva. Mangiare queste specie consente ad altre di crescere secondo i propri tempi. I pesci nostrani sono quelli di passaggio nei nostri mari, mangiarli evita di farne viaggiare altri, in aereo o su strada, per migliaia di chilometri”.

“Cambiare abitudini di acquisto e di consumo non è facile“, spiegano i promotori, “ma è importante farlo ed è anche conveniente per le nostre tasche! Le specie neglette sono pesci meno conosciuti e meno cari! rispetto ai ricercatissimi tonno, salmone o dentice, ma altrettanto saporiti e a basso impatto ambientale”.

L’Assessore regionale Dino Pepe ha salutato con entusiasmo questa iniziativa del FLAG Costa BLU che si sviluppa sulla scia delle azioni di sostegno messe in campo dalla Regione Abruzzo, attraverso il Fondo Europeo per gli Affari marittimi e la Pesca (FEAMP 14/20), per valorizzare il pescato locale nelle mense scolastiche pubbliche. “Se da una parte si punta a migliorare il benessere alimentare dei bambini attraverso il consumo di pescato a “miglio zero” – ha detto Pepe – dall’altra, con il progetto “IL MARE A SCUOLA”, si espande l’orizzonte di intervento con una “immersione” nel nostro tessuto sociale attraverso momenti di confronto con la marineria locale. Progetti del genere vanno incentivati. Perché hanno anche uno spessore elevato per l’economia locale”.

La Dirigente Scolastica di Tortoreto prof. Angela Mancini, ritiene lodevole l’iniziativa della Campagna Educativa Alimentare “il Mare a Scuola” del Flag Costa BLU.

La Responsabile Animazione Flag Costa Blu, Biologa Nutrizionista Barbara Zambuchini, ha sottolineato che l’iniziativa oltre a far conoscere e consumare il pesce locale e stagionale dell’Adriatico e quello allevato nella regione, allo stesso tempo, persegue l’importante compito di educare le nuove generazioni al consumo consapevole, al rispetto dell’ambiente e al senso di appartenenza culturale. E’ stato consegnato, insieme ad altri gadget realizzati dal Flag Costa Blu, “l’opuscolo divulgativo il Mare a Scuola” con l’obiettivo di sensibilizzare, in modo particolare, i bambini e le famiglie verso un consumo intelligente del pescato locale e stagionale.

Prossima tappa è prevista per domani mattina venerdì 25 gennaio nella Scuola Primaria di Alba Adriatica Capoluogo, dove saranno coinvolte 4 classi prime con circa 80 ragazzi.

Successivamente sarà realizzata anche nelle altre Scuole Primarie presenti nel Territorio del FLAG, quali Silvi Marina, Pineto, Roseto degli Abruzzi e Giulianova con gli obiettivi di promuovere la pesca sostenibile, il consumo del prodotto fresco locale, trasmettere i principi di un sano stile di vita e di un corretto rapporto con il cibo e di far conoscere le tradizioni marinare abruzzesi, in modo particolare quelle teramane.

“È noto a tutti quanto il pesce fresco sia indispensabile in un’alimentazione sana ed equilibrata, ed è tra gli alimenti maggiormente consigliati per le sue notevoli proprietà nutrizionali e per i benefici che apporta all’organismo”, aggiungono i promotori, “Cambiare abitudini di acquisto e di consumo non è facile, ma è importante farlo ed è anche conveniente per le nostre tasche! Le specie neglette sono pesci meno conosciuti e meno cari! rispetto ai ricercatissimi tonno, salmone o dentice, ma altrettanto saporiti e a basso impatto ambientale”.